Ci sono persone che seminano il grano

Ci sono persone che seminano il grano

La poesia

Ci sono persone
che seminano il grano
che piantano fiori,
seminano colori
e regalano speranze
che divengono costanze
che illuminano le stanze
della vita
che poi ognuno
fa quel che vuole
ma quel seme
perisce e muore?
No,
rinasce e cresce
e quella persona
vive ancora
a ogni aurora.

La mia riflessione

Ci sono persone che nella loro vita lasciano una traccia profonda del loro passaggio. Possono essere persone piccole o grandi, a volte conosciute a volte meno. A volte sono persone semplici che diventano grandi e famose come madre Teresa di Calcutta, altre sono persone che continuano per tutta la vita a fare cose piccole ma grandi delle quali però il mondo fuori non avverte nemmeno la voce.

Chi non conosce o ha incontrato nella sua vita almeno una persona così? Può essere un genitore, un amico, un nonno, spesso è un insegnante o un prete. La persona che vorrei ricordare oggi è Gianfranco Zavalloni, un grande pedagogista, per molti anni maestro di scuola materna e poi dirigente scolastico di tante strutture in Italia tra le quali la Scuola di Fassa in Trentino.

Una persona che purtroppo non c’è più ma che invito a conoscere meglio attraverso il sito a lui dedicato e che voglio ricordare attraverso una delle tante cose bellissime che ha fatto: Il Manifesto dei diritti naturali di bimbi e bimbe. Un testo bellissimo che mi piacerebbe approfondire nei miei prossimi post.

I DIRITTI NATURALI DI BIMBI E BIMBE

IL DIRITTO ALL’OZIO
a vivere momenti di tempo non programmato dagli adulti

IL DIRITTO A SPORCARSI
a giocare con la sabbia, la terra, l’erba, le foglie, l’acqua, i sassi, i rametti

IL DIRITTO AGLI ODORI
a percepire il gusto degli odori, riconoscere i profumi offerti dalla natura

IL DIRITTO AL DIALOGO
ad ascoltatore e poter prendere la parola, interloquire e dialogare

IL DIRITTO ALL’USO DELLE MANI
a piantare chiodi, segare e raspare legni, scartavetrare,
incollare, plasmare la creta, legare corde,accendere un fuoco

IL DIRITTO AD UN BUON INIZIO
a mangiare cibi sani fin dalla nascita, bere acqua pulita e respirare aria pura

IL DIRITTO ALLA STRADA
a giocare in piazza liberamente, a camminare per le strade

IL DIRITTO AL SELVAGGIO
a costruire un rifugio-gioco nei boschetti, ad avere canneti in cui nascondersi, alberi su cui arrampicarsi

 

E tu a chi pensi con riconoscenza per ciò che ha seminato nella tua vita?

 

Mostra 2 commenti
  • nives
    Rispondi

    nel correre frenetico di tutti i giorni a volte sbiadisce il ricordo di persone che hanno segnato in positivo la nostra vita… grazie Alberta per avercelo rammentato!

  • Olga
    Rispondi

    Tanta gente io ho trovato nei momenti difficili, persone che mi hanno aiutato con un abbraccio, un sorriso e soprattutto ascoltandomi …..bisogna ascoltare, persone semplice che erano vicino a me e che al momento del bisogno mi hanno ascoltato e sopratutto consigliata, e da quei consigli io ne sono uscita…..le persone ci sono quando si ha bisogno, io ci credo….complimenti Albeetà ciao…..non siamo soli 😙

Rispondi a nives Annulla risposta